Perché gli adolescenti si vestono tutti uguali?

Vestirsi come gli altri non significa non avere personalità perché la stanno ancora costruendo, si rifugiano dietro modelli social-mente accettati, approvati (la moda lanciata da fashion blogger, youtuber e dai social network) quindi che favoriscono l’integrazione e aiutano il confronto.

Andare contro corrente a quell’età significa o essere leader o essere “sfigati”, non alla moda. Alla fine l’abbigliamento è un modo di esprimersi e di essere ed è anche giusto che passino delle fasi in cui si vogliano sentire come altri e altre un cui cercano se stessi. Pian piano poi ci si stacca o almeno ci si dovrebbe allontanare dai modelli di omologazione sociale e trovare una propria dimensione individuale.

Il corpo viene usato come strumento per comunicare, a volte come oggetto per esprimere da un punto di vista estetico ciò che hanno dentro ed per questo che da esperta di consulenza d’immagine tengo molto ad insegnare l’abc della valorizzazione della propria figura, non stravolgendo il loro look (moda) ma educando i giovanissimi che ci si può vestire simili ma non identici perché siamo tutte persone unyche con caratteristiche fisiche diverse, e i dettagli nella scelta degli outfit possono aiutare a camuffare i piccoli difetti facendoci sentire sempre sicuri di noi stessi.